Novità

Con l’attuazione del decreto-legge 34 del 19 maggio 2020 sono state introdotte alcune modifiche sui consensi del FSE. Le nuove disposizioni riguardano i seguenti aspetti:

  • non è più richiesto il consenso all'alimentazione, il FSE è istituito per tutti i cittadini ed è alimentato continuativamente, con i dati e i documenti presenti e passati
  • nessuno può accedere al tuo FSE senza il tuo consenso alla consultazione, che puoi esprimere e revocare in qualsiasi momento. Puoi consentire l’accesso a tutti i professionisti (incluso il tuo MMG)
  • se concedi l’accesso:
    • potrai comunque limitare la visibilità sui singoli documenti
    • ogni accesso verrà tracciato sul tuo FSE

Ecco cosa succede a seconda di cosa avevi espresso sul consenso alla consultazione:

  1. se il consenso alla consultazione era da parte di tutti gli operatori sanitari: non dovrai fare nulla ma eventuali documenti sui quali avevi limitato la visibilità al solo medico di famiglia, ora saranno visibili solo a te (potrai comunque modificare tale impostazione e renderli eventualmente visibili)
  2. se avevi espresso il consenso alla consultazione solo al tuo medico di famiglia: al primo accesso al FSE ti verrà chiesto di esprimere una nuova scelta 
  3. se non avevi dato il consenso alla consultazione: non dovrai fare nulla e l’accesso al tuo FSE continuerà a non essere consentito a nessuno

L’Informativa e consenso al trattamento dei dati personali del FSE è stata di conseguenza aggiornata.
 

Le esenzioni per patologia, invalidità e malattia rara in scadenza dal 1° luglio 2020 al 31 gennaio 2021, vengono prorogate di 210 giorni per evitare di doverti recare, in questo periodo di emergenza sanitaria, dallo specialista per la nuova certificazione della patologia.
Anche le esenzioni E02 ed E99, già prorogate al 30 giugno 2020, verranno ulteriormente prorogate al 31 ottobre 2020. Nei prossimi giorni potrai scaricare dal FSE il tesserino sanitario aggiornato.

E' stata disposta la proroga automatica della scadenza dei buoni elettronici per tutte le persone assistite in Regione Emilia-Romagna affetti da celiachia; per ognuno, il credito residuo non ancora utilizzato, si somma al mese successivo fino al 31 Agosto 2020.