HomeInformazioni utili • Domande frequenti

Domande frequenti

Il mio Fascicolo sanitario elettronico (FSE)

Quali documenti contiene il Fascicolo sanitario elettronico?

Il Fascicolo sanitario elettronico contiene - costantemente aggiornati - i dati anagrafici del titolare (nome, cognome, data di nascita, codice fiscale, indirizzo, medico o pediatra di famiglia scelto) e viene alimentato con i dati e i documenti sanitari rilasciati dalle strutture del Servizio Sanitario Regionale (SSR), pubbliche e private accreditate:

  • referti di visite ed esami erogati dalle strutture pubbliche del SSR dell'Emilia-Romagna (Aziende Usl, Aziende Ospedaliere, Aziende Ospedaliero-Universitarie, Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, strutture private accreditate);
  • referti di pronto soccorso;
  • lettere di dimissione dopo un ricovero in ospedali pubblici;
  • prescrizioni specialistiche e farmaceutiche;
  • buoni spesa per celiaci (in alcune Aziende USL);
  • profilo sanitario sintetico (Patient Summary)

Ogni cittadino può, poi, inserire nel proprio Fascicolo altri documenti sanitari, dati e informazioni personali.

 

Chi può accedere ai dati contenuti nel mio Fascicolo sanitario elettronico?

Tu e gli altri utenti del Fascicolo che potrai scegliere di delegare per condividere con te l'accesso a documenti e specifiche funzionalità (fino ad un massimo di cinque). Potrai anche scegliere se concedere l’accesso ai tuoi documenti anche ai professionisti sanitari che ti prendono in cura; se concedi l’accesso, potrai anche decidere di non rendere visibile (oscurare) i documenti.
Tutti gli accessi e tutte le operazioni effettuate all'interno del FSE sono tracciate e rese visibili sul tuo Fascicolo e potranno esserti notificate tramite email.

 

Che cosa si può fare con il proprio Fascicolo sanitario elettronico?
  • consultare e stampare i documenti sanitari e amministrativi;
  • caricare documenti sanitari, oltre a quelli recuperati automaticamente dalla rete Sole (ad esempio: referti di visite o esami effettuati in strutture private o precedenti all'attivazione del Fascicolo);
  • utilizzare tutti i Servizi Sanitari On Line (PagoOnLine, Prenotazione SSN/Libera Professione, cambio/revoca medico) messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna.

 

Quali sono i vantaggi nell'abilitare il Fascicolo sanitario elettronico?

Il Fascicolo sanitario elettronico rappresenta un'opportunità:

  • per avere la propria storia clinica disponibile in formato digitale, aggiornata e consultabile in ogni momento;
  • per condividerla con i professionisti e le strutture che mi avranno in cura.

 

Possono accedere al Fascicolo sanitario elettronico tutti i cittadini?

Il Fascicolo sanitario elettronico della Regione Emilia-Romagna è istituito per tutti i cittadini che hanno scelto il proprio medico di famiglia in una Azienda USL dell'Emilia-Romagna. Tutti i cittadini assistiti quindi possono accedere al proprio FSE secondo una delle modalità di autenticazione previste.

 

È possibile accedere al Fascicolo sanitario elettronico anche per i minori?

L'accesso al Fascicolo sanitario elettronico di un minore è consentito al genitore o a chi ne esercita la potestà genitoriale, tramite le proprie credenziali di accesso. Per collegare il FSE di tuo figlio al tuo recati ad uno sportello di gestione del FSE con l’apposito modulo compilato. Maggiori informazioni

 

È possibile accedere al Fascicolo sanitario elettronico anche per i soggetti sottoposti a tutela?

L'accesso al Fascicolo sanitario elettronico di un soggetto sottoposto a tutela è consentito al tutore tramite le proprie credenziali di accesso. Si ricorda che l'Amministratore di Sostegno è equivalente al Tutore legale, ai fini della possibilità di accedere al FSE di soggetti diversi dal titolare. Maggiori informazioni

 

È possibile accedere al Fascicolo sanitario elettronico anche per i cittadini stranieri?

Anche i cittadini stranieri se assistiti possono accedere al proprio FSE.

Accedere al mio FSE

Come si accede al proprio Fascicolo sanitario elettronico?

Al Fascicolo sanitario elettronico si accede attraverso credenziali SPID, smartcard (come CIE, TS/CNS, …) oppure tramite credenziali FSE. Maggiori informazioni

 

Per quali altri servizi posso utilizzare le mie credenziali personali di accesso?

Le stesse credenziali di accesso al FSE ti consentiranno di utilizzare anche il servizio CUPWeb, per la prenotazione on line di prestazioni sanitarie. Per l’accesso all’APP ER-Salute - disponibile gratuitamente per Android e iOS - che ti consente di accedere al tuo FSE e di prenotare, disdire e gestire le prestazioni sanitarie, sono invece necessarie le credenziali SPID.

 

Come posso accedere utilizzando una smartcard?

Se sei in possesso di una smartcard, tra quelle previste per l'accesso al Fascicolo sanitario elettronico, puoi accedere direttamente inserendo la tessera nell’apposito lettore, digitando il PIN che ti è stato consegnato al momento della attivazione della carta.

 

Ho dimenticato il mio username. Cosa devo fare?

Per recuperare lo username delle tue credenziali personali, vai a questa pagina e segui le istruzioni.

 

Ho dimenticato la password. Cosa devo fare?

Per recuperare la password delle tue credenziali personali, vai a questa pagina e segui le istruzioni.

 

Ho problemi ad accedere con la mia smartcard. Cosa devo fare?

Per assistenza nell'utilizzo della smartcard, vai a questa pagina e cerca le istruzioni per risolvere il tuo problema. 

I contenuti del mio FSE

Cosa trovo nel mio Fascicolo sanitario elettronico?

Nel tuo FSE trovi i documenti sanitari delle prestazioni che hai ricevuto (prescrizioni farmaceutiche e specialistiche, referti, ecc) prodotti dalle Aziende sanitarie a partire dal 1/1/2008.

 

Ho fatto un esame/visita presso una struttura del Servizio sanitario regionale, ma non vedo il relativo referto nel Fascicolo sanitario elettronico. Perchè?

Affinché i tuoi documenti sanitari, prodotti nel tempo, vengano inseriti automaticamente nel Fascicolo, è necessario che il sistema refertante della Struttura presso la quale hai effettuato l'esame/visita, sia integrato nella rete Sole.
Per ulteriori informazioni puoi contattare l’Help Desk .

 

Ho subìto un intervento presso una struttura privata accreditata e i documenti portano l'intestazione di un Ospedale pubblico. Perchè i referti e le analisi effettuate non sono nel Fascicolo?

Perché si tratta di struttura accreditata che, a tutti gli effetti, è parte integrante dell’Azienda USL con cui ha il contratto di accreditamento. Tale struttura potrebbe non essere ancora integrata nella rete SOLE e quindi il referto non essere consultabile dal Fascicolo. Potrai comunque caricare nel tuo FSE una immagine scansionata del referto cartaceo.

 

Quale formato devono avere i documenti per poterli caricare in autonomia nel Fascicolo sanitario elettronico?

I file che puoi caricare devono essere in uno di questi formati:

  • PDF
  • JPEG
  • JPG
  • GIF
  • PNG

La dimensione massima di ogni file non può essere superiore ai 20 Mb.

 

 

Per alcuni esami (radiografie, ecografie ecc.) mi è stato fornito un CD contenente molti dati. Posso caricarlo nel Fascicolo sanitario elettronico?

Sì, se rientrano nei formati supportati e nelle dimensione massime consentite.

 

Tra i documenti gestibili dal FSE trovo il Profilo Sanitario Sintetico: di cosa si tratta?

Il Profilo Sanitario Sintetico (o Patient Summary) è il documento informatico sanitario che riassume la tua storia clinica e la tua situazione corrente. Tale documento è creato dal tuo medico (o pediatra) di famiglia ed aggiornato ogni qualvolta intervengano cambiamenti da lui ritenuti rilevanti. Lo scopo del documento Profilo Sanitario Sintetico è quello di favorire la continuità di cura, permettendo in situazioni di emergenza (un pronto soccorso o guardia medica/turistica) un rapido inquadramento della tua situazione clinica.
Come per gli altri documenti del tuo Fascicolo Sanitario Elettronico, il Profilo Sanitario Sintetico potrà essere visto da te e dagli operatori sanitari da te autorizzati.
Il Profilo Sanitario Sintetico non è ancora presente in tutti i Fascicoli sanitari dei cittadini.

 

Cosa sono le notifiche?

Le notifiche sono avvisi automatici inviati via email e generati al verificarsi di eventi, quali:

  • accesso al Fascicolo sanitario elettronico,
  • accesso ai documenti,
  • gestione documenti (pubblicazione, modifica, cancellazione),
  • variazione/scadenza medico,
  • variazione dati personali,
  • variazione consensi e visibilità documenti,
  • attività di delega FSE a persona di fiducia.

Una volta attivato il Fascicolo, puoi configurare quali notifiche ricevere e a quale indirizzo email inviarle.

 

 

Una volta ricevuto un referto in automatico sul mio Fascicolo sanitario elettronico, posso evitare di ritirare la copia cartacea dello stesso?

Sì, è possibile farlo se hai rilasciato - in fase di creazione/rilascio delle credenziali, o dall'interno del FSE - il consenso alla consegna on line dei referti.

 

Come posso rilasciare il consenso alla consegna on line dei referti?

All'interno del Fascicolo sanitario elettronico, nel menu Servizi sanitari on line è presente l'opzione Gestione consensi FSE, utilizzando la quale è possibile attivare o negare il consenso alla consegna esclusiva on line dei referti.
È bene ricordare che in questa fase - qualora l'utente abbia già rilasciato tale consenso a sportello, presso le Aziende sanitarie che hanno preso parte alle precedenti sperimentazioni - occorrerà ripetere la manifestazione di tale volontà anche all'interno del FSE, utilizzando la funzione apposita.

 

Perchè alcuni referti di laboratorio non possono essere consegnati on line?

La possibilità di effettuare il ritiro on-line non si applica alle analisi genetiche e agli accertamenti sull'HIV, per i quali resta fermo l'obbligo di cui all'art. 5 della legge n. 135 del 5 giugno 1990 di adottare ogni misura o accorgimento per la tutela dei diritti della persona e della sua dignità, prevedendo la necessaria intermediazione del medico.
Inoltre, in caso di accertamenti di particolare delicatezza, i referti relativi NON saranno trasmessi in via informatica all'FSE, ma saranno da ritirare in formato cartaceo presso la struttura, previo eventuale colloquio col medico specialista. Queste particolari cautele sono state inserite a tutela della privacy del cittadino e del suo diritto ad una corretta illustrazione del contenuto diagnostico.
Per questo motivo, è sempre consigliabile controllare la completezza dei referti consegnati attraverso il Fascicolo rispetto agli esami richiesti dal medico.

 

Perchè i tempi di consegna dei referti di laboratorio possono essere diversi?

In alcuni casi, il prelievo di sangue effettuato presso una struttura può essere poi suddiviso e smistato a diversi laboratori, in base alla tipologia di esame da effettuare. Inoltre i tempi di refertazione di alcune indagini sono più lunghi di altri.
Di conseguenza, a fronte di un'unica richiesta del medico e di un unico prelievo, può capitare che vengano recapitati più referti ed in tempi diversi; ad ogni nuova consegna riceverai una notifica, nella modalità che avrai indicato nell’apposita sezione all’interno del FSE.
Consigliamo di controllare sempre la completezza dei referti, consegnati attraverso il Fascicolo rispetto agli esami richiesti dal medico. 

La tutela della privacy nel mio FSE

Chi è il titolare del trattamento dei dati relativi al Fascicolo sanitario elettronico?

Ogni operazione di trattamento dei dati che ti riguardano sarà improntata ai principi di correttezza, liceità e trasparenza, stabiliti dal decreto legislativo 196/2003, tutelando la tua riservatezza e i tuoi diritti. Titolari del trattamento dei dati sono le Aziende USL della Regione Emilia-Romagna, da cui il referto/documento clinico è stato generato.

 

È possibile revocare i consensi già prestati?

In qualsiasi momento potrai modificare il consenso alla consultazione del FSE e il consenso alla consegna on line dei referti che hai precedentemente rilasciato.

 

È possibile “chiudere” il Fascicolo sanitario elettronico?

Potrai trovare all’interno della “Gestione consensi” la possibilità di “disabilitare” il tuo FSE, cioè bloccare l’accesso al tuo FSE (tramite le tue credenziali o in consultazione dai professionisti che ti prendono in cura) e cancellare i documenti da te caricati. Il tuo FSE, secondo le disposizioni normative, continua ad essere alimentato per la sola finalità di ricerca.

Se vuoi che siano cancellati i documenti caricati automaticamente dalle Aziende sul tuo FSE, devi recarti presso l’Azienda che li ha prodotti.