HomeServizi on line • Autocertificazione fascia di reddito

Autocertificazione fascia di reddito

A partire dal 2011, la Regione Emilia-Romagna ha introdotto le fasce di reddito per definizione della quota di compartecipazione alla spesa sanitaria, che sono state variate dal 1 gennaio 2019.

Le fasce di reddito si riferiscono al reddito familiare fiscale lordo, ed è necessaria una autocertificazione per ogni componente del nucleo famigliare: il reddito da considerare è quello relativo al periodo che va dal 1 gennaio al 31 dicembre dell’anno precedente.

Devono presentare l’autocertificazione della propria fascia di reddito le persone non esenti totali dal ticket che hanno un reddito familiare fiscale lordo fino a 100.000 Euro l’anno. L’autocertificazione è personale e va compilato un solo modulo per ogni assistito, compresi i minori.

I dati dell’autocertificazione vengono registrati nell'anagrafe sanitaria degli assistiti di ogni Azienda USL. Il codice della fascia di reddito (QB o QM) viene quindi automaticamente stampato su ogni prescrizione emessa dal medico di famiglia o dal pediatra, e corrisponde a questi valori del reddito famigliare:

  • fascia 1 codice QB da 0 a 100.000 Euro
  • fascia 2 codice QM oltre 100.000 Euro

L’autocertificazione ha validità fino alla modifica delle condizioni di reddito familiare fiscale lordo annuo; in questo caso occorre presentare una nuova autocertificazione della propria fascia di reddito fiscale lordo annuo di appartenenza o un modello di revoca di fascia di reddito se viene superato il tetto massimo di 100.000 Euro.

A tutti i soggetti presenti sull'anagrafe regionale degli assistiti alla data di entrata in vigore del nuovo regime tariffario verrà attribuito in automatico un codice di fascia di reddito, modificando i vecchi codici che erano stati attribuiti sulla base delle autocertificazioni presentate dai cittadini. In particolare, le fasce RE1, RE2, RE3 saranno trasformate nella fascia QB (redditi inferiori o uguali a 100mila euro), che avrà diritto all’esenzione. Per i redditi superiori a 100mila euro il nuovo codice sarà QM, che sarà anche attribuito in automatico in caso di assenza di fascia di reddito: agli assistiti che non abbiano mai rilasciato una autocertificazione di fascia di reddito, verrà quindi attribuita la fascia QM.

Non appena l’Agenzia delle Entrate renderà disponibili le informazioni sulle dichiarazioni dei redditi del 2018 (sui redditi del 2017), saranno anche aggiornate le fasce di reddito presenti in Anagrafe Sanitaria, nel caso in cui vi fossero delle differenze.

Dal 15 febbraio 2018, anche il FSE è diventato uno dei canali di invio e conservazione delle autocertificazioni del reddito: ti sarà sufficiente compilare i campi contenuti nel modulo online, ed inoltrarli insieme alla copia elettronica di un documento di identità. 

Puoi compiere queste operazioni:

  • per te stesso
  • come genitore, tutore/amministratore di sostegno, delegato, accedendo agli FSE collegati al tuo

Puoi consultare le tue autocertificazioni scegliendo la voce Autocertificazione fascia di reddito dal menu a discesa del bottone Servizi on line nel menu principale del Fascicolo.

menu servizi on line

 

In alternativa, per accedere alle stesse funzioni puoi selezionare la voce Autocertificazioni dal menu contestuale I miei documenti.

Se non sono state mai inserite autocertificazioni utilizzando la funzione di trasmissione da FSE, la funzione non ti presenterà una lista di documenti; avrai comunque la possibilità di visualizzare la fascia di reddito registrata nell'anagrafe della tua Azienda USL di assistenza, di inserire una nuova autocertificazione (per errore materiale o per mutato reddito famigliare) utilizzando l'opzioni presentata nel pannello di ingresso:


cliccando sul link nella parte superiore del pannello, ti verrà mostrato il pannello Dati personali del tuo Profilo, dal quale risulterà la fascia di reddito da te dichiarata, e registrata presso l'anagrafe sanitaria:

Immagine - autocertificazione fascia di reddito in profilo

mentre utilizzando il bottone Nuova certificazione ti sarà possibile inserire una nuova dichiarazione.

Nota: i casi di variazione della fascia di reddito, che puoi dichiarare utilizzando la funzionalità Nuova autocertificazione,  sono i seguenti:

  • modifica  della fascia di reddito familiare fiscale lordo che è stata dichiarata: è compito e responsabilità dell’assistito comunicare immediatamente all’Azienda USL la nuova fascia di reddito di appartenenza, utilizzando la funzione di inserimento nuovo modulo di autocertificazione.  Se nei primi mesi dell’anno l’assistito non è ancora in possesso di informazioni certe sui redditi familiari fiscali lordi dell’anno precedente può compilare l’autocertificazione nel momento in cui ha la certezza della variazione (ricezione del CUD, compilazione del 730 o Unico).  Se dal 1° gennaio al momento del rilascio della nuova autocertificazione all’assistito sono già state prescritte visite, esami, interventi, farmaci, il ticket dovrà essere ricalcolato secondo la fascia di appartenenza.
  • modifica per errore materiale: in caso di errore, il cittadino deve presentare all’Azienda USL una nuova autocertificazione utilizzando l’apposita funzione Nuova certificazione

Attenzione: una modifica della condizione del nucleo familiare fiscale (matrimonio, separazione legale, decesso, nuova condizione retributiva, ...) può comportare una variazione della fascia di reddito da autocertificare all’Azienda USL ai fini del pagamento del ticket, ma solo a partire dall’anno successivo.